Segui Dimensione Azzurro su InstagramSegui Dimensione Azzurro su YouTubeSegui Dimensione Azzurro su TwitterSegui Dimensione Azzurro su Facebook
 

La nazionale,gli oriundi e gli infortuni

conteeeConte deciderà il 16 Aprile se continuare con la Nazionale! Non è uno scoop ma solo uno scherzo, prendendo spunto dal nostro amato mister Rafa Benitez. Una cosa li accomuna, la voglia di voler stare con due piedi in una scarpa. Così vicini e così lontani, uno dalla Nazionale italiana, l'altro da Napoli, fra la voglia di continuare e quella di scappare lontano.

Leggi tutto...

Commenti (31) Visualizzazioni: 87

#cuoredinapoli. Festival del bacio 2015

#cuoredinapoli. Festival del bacio
Giunge alla sua quarta edizione il Festival del Bacio, la manifestazione prevista per sabato 28 marzo, promossa e sostenuta dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, nell'ambito della programmazione culturale e turistica cittadina, in collaborazione con la II Municipalità. Il Festival è ideato e realizzato dal Corso di Nuove Tecnologie dell'Arte dell'Accademia di Belle Arti di Napoli, in collaborazione con media integrati, team di artisti e professionisti, formatisi nei laboratori dell'Accademia.

Leggi tutto...

Commenti (2) Visualizzazioni: 49

VALDIFIORI, 3 SFUMATURE DI AZZURRO

valdifiori 0
 
Mirko Valdifiori è una delle novità che Antonio Conte proporrà nelle prossime due partite della Nazionale, la trasferta in Bulgaria per le qualificazioni all'Europeo 2016 e l'amichevole di lusso contro l'Inghilterra. Un giusto riconoscimento per un giocatore arrivato in Serie A solo in questa stagione a 28 anni ma che in 26 presenze ha fatto vedere di avere i colpi e i numeri per restare in pianta stabile nel nostro campionato.

Il regista dell'Empoli è infatti il giocatore che ha creato il maggior numero di potenziali occasioni da gol con 6 assist vincenti e ben 59 key passes. Ma oltre a questo dato specifico – influenzato anche da fatto che è dal suo piede che partono i calci piazzati disegnati da Sarri – ci sono altri numeri che confermano l'ottima stagione di Valdifiori e ne supportano la chiamata in azzurro. Abbiamo provato a confrontare i suoi numeri con quelli di Pirlo e Verratti, ovvero i due che già si alternano nel ruolo di regista della nazionale di Conte.

Leggi tutto...

Commenti (8) Visualizzazioni: 127

"Oggi lo staff medico del Napoli è il primo in Italia per la prevenzione degli infortuni muscolari»

de nicolaIl dottor Alfonso De Nicola, responsabile dello staff medico della SscNapoli è intervenuto ieri sera all'incontro "Napoli che passione! Serata di sport, salute e alimentazione" organizzato da Valeria Grasso (giornalista AV Kronos) e Alberto Feola (Gruppo Ultràmici).

«Lo staff medico del Napoli è il primo in Italia per la prevenzione degli infortuni muscolari e questo è frutto di lavoro di équipe che portiamo avanti quotidianamente». Così il dottor De Nicola ha aperto il dibattito raccontando il suo arrivo al Napoli e come lo staff sia cresciuto in questi anni «Quando arrivai qui, Reja mi disse: «un anno a Napoli è come quattro da un'altra parte». Non è stato così. Abbiamo iniziato dalla serie C, era un momento in cui la società aveva grande desiderio di riscatto dopo anni di sofferenza, questo ci ha permesso di avere la possibilità di sperimentarci, commettere errori e crescere insieme alla società. Perché di errori ne abbiamo commessi, tanti, ma potevamo sbagliare, la società era forte, il pubblico era fortissimo e avevamo un gruppo di lavoro eccezionale. I risultati sono venuti ed hanno nascosto i nostri sbagli, ma ci sono serviti per crescere. Abbiamo sbagliato nella gestione di alcuni infortuni: Savini ad esempio doveva essere operato subito; errori anche nella scelta dei farmaci, poi ci siamo accorti che quattro occhi sono meglio di due ed era meglio lavorare in gruppo. Ci siamo serviti delle migliori personalità di tutte le specialità mediche, non so se questo succeda ovunque nelle altre società calcistiche»

Leggi tutto...

Commenti (9) Visualizzazioni: 102

"Non ho mai pensato di lasciare Napoli. Panchina? Ho avuto problemi, facevo fatica a camminare"

Gokhan Inler"Non ho mai preso in considerazione il trasferimento, mi sono concentrato sempre a pieno sul mio lavoro anche quando ho giocato poco non è cambiato nulla nel mio atteggiamento professionale. L'attenzione era sempre al bene della squadra". Lo ha detto Gokhan Inler che si è concesso per un'intervista al portale svizzero bluewin.
"Alla fine della fase a gironi dell' Europa League ho avuto dei problemi ai muscoli del polpaccio. A volte ho avuto difficoltà persino a camminare. Così l'allenatore, d'accordo con me, ha preferito far scendere in campo i giocatori in forma. Poi dopo circa un mese ho recuperato completamente e sono tornato in campo come previsto. La concorrenza è importante per la squadra. Benitez tiene in considerazione tutti i giocatori".
Le critiche? "Sono disposto ad accettare certe situazioni. Sono abbastanza forte da resistere alla pressione. Le aspettative a Napoli sono ormai da tempo molto alte. E perché abbiamo ottenuto meno punti rispetto all'anno precedente, l'atmosfera è certamente un po' calda. Di questo, però, non dobbiamo essere irritati. Attualmente siamo impegnati in tre competizioni e avere l'opportunità di invertire quest'impressione".
Quarti di Europa League? "Per i tifosi e per noi giocatori le competizioni europee sono molto importanti. 26 anni dopo il Napoli di Maradona abbiamo la possibilità di riportare a casa un trofeo internazionale. Questo risultato è ancora più speciale perchè dopo quegli anni, i tifosi ne hanno vissuto poi tanti difficili lontano dall'Europa. Non vedo l'ora di giocare contro il Wolfsburg. Vogliamo raggiungere qualcosa di grande".

Leggi tutto...

Commenti (23) Visualizzazioni: 154

"L'Italia non si sa cos'è, mentre Napoli è Napoli"

Bud SpencerIl Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha consegnato a Palazzo San Giacomo la medaglia ufficiale della Città a Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, nato il 31 ottobre 1929 nel quartiere Santa Lucia.

Per l'attore ed ex nuotatore e pallanuotista, un riconoscimento per una straordinaria carriera, nel corso della quale non ha mai perso occasione di sottolineare con immenso orgoglio le sue origini partenopee e tutta la sua napoletanità.
"Siamo davvero felici di consegnare questa medaglia ufficiale ad un grande uomo e ad un uomo vero, un grande napoletano, attore e sportivo - ha detto il Sindaco de Magistris - . Con i suoi film indimenticabili ha attraversato la storia di tanti di noi. Oggi la città da un riconoscimento importante ad una persona che non ha mai dimenticato Napoli e l'ha sempre portata in giro per il mondo. Chi nasce qui riceve talmente tante energie ed emozioni che diventano poi un elemento portante per tutta la vita. Noi lo ringraziamo perchè Bud Spencer e Napoli sono un'unica cosa".

Nonostante la visibile commozione, Bud Spencer, però, non perde neanche in questa occasione la sua abituale ironia: "Ho 85 anni, è vero, ma di testa me ne sento 28. Napoli mi ha dato tanto, ci sono nato, l'ho vissuta durante la guerra. Ce l'ho dentro da sempre, è sempre stata qualcosa di superiore a tutto il resto. Mi sono sempre sentito prima napoletano e poi italiano. L'Italia non si sa cosa è, mentre Napoli è Napoli. Ho sempre difeso questa città e l'ho sempre portata in tutto il mondo".

Leggi tutto...

Commenti (2) Visualizzazioni: 124

Visitatori

1.png8.png9.png0.png9.png9.png1.png

Social Login

Loader

Entra

Benvenuto!
Puoi accedere qui sotto se già hai un account oppure cliccare su Registrati.

Chi è online

Abbiamo 110 visitatori e 4 utenti online

Ultimi commenti

Buongiorno e buona domenica delle Palme a tutti.
Gia lo segnalò per il Napoli il ciccione Marino quando era al Frosinone.
Antonio, secondo me Gabbia è strato un po precipitoso. Li la tensione, pochissimi minuti alla fine a...
eder forte da una vita e da una vita ho sempre detto che è sprecato ovunque vada. Ora nella samp ma ...
Napoli - Panoramica del Golfo più bello del mondo.