Segui Dimensione Azzurro su InstagramSegui Dimensione Azzurro su YouTubeSegui Dimensione Azzurro su TwitterSegui Dimensione Azzurro su Facebook

CARL PALMER IN CONCERTO

carlpalmer Carl Palmer Band – ELP Legacy

Ritorna a Napoli mercoledì 9 ottobre 2013 con il suo Trio eseguendo brani dagli Album di ”Emerson Lake e Palmer”, in un concerto che porta in tour in tutto il mondo da oltre 10 anni.
A Napoli si è esibito nel 71 con Arthur Brown al Tratro Mediterraneo, avendo come supporter i napoletani Osanna con i quali si ritroverà nel 1973 al Festival Be-In sulla collina dei Camaldoli.
Ancora a Napoli si è esibito nel Festival Afrakà e in Rock In alla Mostra d’Oltremare.
Il Teatro Trianon con Afrakà ha voluto fortemente la presenza di questo artista diventato oggi una icona del Progressive Rock su cui pesa la forte eredità degli Emerson Lake e Palmer; una eredità messa in grande evidenza con l’esecuzione impeccabile e virtuosa di brani ri-arrangiati e tratti dai vari Album del Trio più famoso del mondo. Tuttavia al posto delle tastiere di Emerson, in questo nuovo trio tutta la parti soliste e armonica delle tastiere di Emerson, sono affidate ad un chitarrista di grande talento. «Non abbiamo mai avuto intenzione di riproporre pedissequamente i mitici pezzi degli ELP; piuttosto, volevamo re-inventarli e trasformarli in qualcosa di completamente differente, grazie a una band che è guidata dalla chitarra elettrica» - Afferma Carl Palmer che sa essere anche da solo la principale attrazione di un concerto, a prescindere dalla musica e dalla band con cui si esibisce.

Lineup: Carl Palmer • drums - Paul Bielatowicz • guitars - Simon Fitzpatrick • bass

Carl Palmer Carl Frederick Kendall Palmer

Inglese di Birmingham, classe 1950 è batterista tra i più amati e stimati in ambito progressive rock, figlio d’arte, ha iniziato da bambino a suonare il violino passando ben presto alla batteria scoprendo il suo fortissimo senso ritmico e il piacere di suonare la musica rock. Giovanissimo inizia a far parlare di se suonando con vari gruppi e mettendosi in mostra a solo 20 anni esibendosi nel famoso e storico concerto all’ Isola di Wight. Il suo talento e la sua bravura vennero così riconosciuti in tutto il mondo catapultandolo nel professionismo suonando con Chris Farlowe (cantante dei Colesseum), per poi passare ai Crazy World dell’istrionico Arthur Brown. Ancora in cerca di una precisa identità, nel 1969 fonda con il tastierista Vincent Crane gli Atomic Rooster il cui primo album ottiene un grande successo. Tanto basta perché l’anno dopo Palmer venga contattato da Keith Emerson per dare vita con Greg Lake a uno dei più importanti gruppi del rock progressivo: Emerson Lake and Palmer (ELP), coi quali raggiunge una grande fama internazionale, ottenendo nel 1970, 1971, 1972, 1973, 1974, 1977 e 1982 ben sette nomination come miglior batterista del mondo, spesso rivaleggiato dal grande antagonista Jon Hiseman dei Colosseum.
Finita l’avventura col trio, Palmer mette in piedi un altro gruppo, i PM, che però hanno vita breve perché nel 1981 il batterista entra negli Asia, gruppo in cui sono confluiti grandi musicisti provenienti da altreformazioni: Steve Howe, ex Yes, Geoff Downes ex Buggles e Yes e John Wetton ex Uriah Heep, King Crimson e UK. Dopo una parentesi in cui nel 1985 il suo posto negli ELP viene preso da Cozy Powell per l'albumEmerson Lake and Powell, nel 1988 torna a collaborare con Emerson nel gruppo dei Three insieme anche a Robert Berry.
Segue poi una breve riunione nel 1992 con gli Asia che si interrompe presto, per il momentaneo ritorno con Emerson e Lake, coi quali però non riuscirà a riagguantare lo stesso successo avuto agli inizi degli anni settanta.
Finita anche questa avventura per contrasti interni, nel 1993 Palmer mette in piedi un proprio trio con il quale si esibirà in tutto il mondo fino ai nostri giorni, alternando le sue reunion con i grandi gruppi in cui ha militato. Nel 2006, infatti, la formazione originaria degli Asia si ricostituisce per un fortunato tour con l’uscita dell'album "Phoenix".
Nel 2009 l’annuncio della reunion degli ELP che si concretizza il 25 luglio del 2010 in occasione dell'High Voltage Festival, al Victoria Park di Londra. In questo grande evento Palmer si esibisce sia con gli ELP che con gli Asia.
Ancora oggi continua i suoi tour internazionale con il suo Trio “Carl Palmer Band - ELP Legacy”.

La discografia di Carl Palmer:

con Atomic Rooster
• 1970 – Atomic Roooster

con Emerson, Lake & Palmer
• 1970 – Emerson Lake & Palmer
• 1971 – Tarkus
• 1971 – Pictures at an Exhibition - Live
• 1972 – Trilogy
• 1973 – Brain Salad Surgery
• 1974 – Welcome Back My Friends - Live
• 1977 – Works Volume 1
• 1977 – Works Volume 2
• 1978 – Love Beach
• 1979 – In Concert - Live
• 1992 – Black Moon
• 1993 – Live at the Royal Albert Hall - Live
• 1994 – In the Hot Seat con PM
• 1980 – 1:PM

con Asia
• 1982 – Asia
• 1983 – Alpha
• 1985 – Astra
• 1990 – Then and Now
• 1990 – Live in Moscow
• 1992 – Aqua
• 2008 – Phoenix
• 2010 – Omega
• 2012 - XXX

con "Three"
• 1988 – To the Power of Three Album da Solista
• 2004 – Working Live, Vol.1 - CD
• 2004 – Working Live, Vol.2 - CD
Per favore loggati per commentare
  • Secondo Calciomercato.com Cannavaro ha già ricevuto la chiamata da Mazzarri, che a gennaio lo vuole all'Inter.

  • In risposta a: # 34117

    è incomprensibile o è comprensibile... dipende da quanto poco cervello c'è in testa...

  • VENTOS e cafun so tuost. Che "orgoglio".

  • Ragazzi esco fuori tema, ma avete letto della situazione di Evacuo al Benevento? Praticamente lui, ex Nocerina ed ora Capitano e uomo di maggiore spicco del Benevento, ieri al termine del match tra le due compagini, è andato a salutare non solo i suoi attuali tifosi ma anche quelli della Nocerina...nessun gesto clamoroso, nessun "segno di nostalgia", niente di niente...solo un saluto di gratitudine per una tifoseria che lo aveva accolto da re dopo che allo Spezia era finito fuori rosa...ora viene tacciato di infedeltà, i tifosi del Benevento vogliono la rescissione entro stasera e pretendono che venga tenuto lontano dal campo di allenamento...forse lo strano sono io, ma mi sembra esagerato arrivare ad una rescissione per cose come questa!

  • NUOVO POST NUOVO POST

  • VABBENE ETTORE...pian pianino ci impegneremo per la sede...entro, anzi prima di MAGGIO 2014.
    CIAO devo spegnere il computer.

  • In risposta a: # 34111

    Ciao Pino e buon pomeriggio

  • volendomi proiettare all'impegno di marsiglia ho visto come dicevo l'incontro di ieri e nonostante la sconfitta confermo le mie valutazioni .analisi per reparto .la difesa a guardare i nomi e il fisico dei 2 centrali ma anche dei 2 terzini sembrerebbe imperforabile invece ci sono tutti buoni calciatori ma che non formano un buon reparto prendono adesso per errore di uno ora per errore di un altro gol a volte anche da ridire. giocano con il nosro modulo e i 2 centrali di centrocampo si completano bene con il giovane imbulà che a me piace tantissimo ,ma berhami e inler di queste gare possono tenere botta visto anche l'inesperienza ad alto livello di imbulà e romau suo compagno.il reparto che mette più paura e quello dei re dietro la punta ginac che a me in tutta onestà non piace un giroud meno tecnico e meno mobile.se soprattutto zuniga ripete le pessima prestazione di londra con payet, Jordan Ayew e valbuenà siamo messi male perchè sono tutti e 3 molto forti e molto tecnici.ci vuole un napoli stile dortmund per uscire almeno indenne dal velodrome e serve che britos zuniga e compagnia bella entrino subito in partita alrimenti rischiamo di uscirne dopo un quarto d'ora come a londra.occhio al marsiglia

  • Pino che diresti ai bambini del Pausillipon, sempre nel nostro piccolo ovvio mica abbiamo i soldi di FERRARA/CANNAVARO la loro fondazione con versamenti altrui ma di loro personale?

  • Ciao FRANK, hai focalizzato il personaggio MAZZARRI, con il termine che più gli si addice...PRESUNTUOSO.
    IO, purtroppo, HO HO FINITO IL TEMPO!!!! DEVO USCIRE.
    Un abbraccio a tutti NESSUNO ESCLUSO.

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 15:34:01 da Pino Sondelli
  • In risposta a: # 34107

    Pino, in verità tra i miei desideri avrei voluto che DA prima o poi avesse una sede ed eventualmente esporla lì.
    Però la tua proposta è meritoria.

  • inoltre, la mancanza di Campagnaro si è fatta sentire e non poco.
    Speravo in un pari, sic!

  • Buona sera Amici.
    ho visto la partita inter - roma e mi sono meravigliato del fatto che l'inter attaccasse a viso aperto, mi aspettavo una tattica più guardinga, che preferisse aspettasse un pò la roma, invece sisono fatti infilare in contropiede, Mazzarri è stato presuntuoso e per la serie chi di spada ferisce di spada perisce il contropiede l'ha steso.

  • FABLAN, ANCHE A ME FARA' MOLTO PIACERE INCONTRARTI...al di là della consgna dell BELLISSIME SCIARPE.
    Approposito di sciarpe...Stavo pensando che la SCIARPA di DIMENSIONE AZZURRO FIRMATA e che sarà...(appena rientrerà dal Giappone mio figlio)...completata con altre firme, PENSAVO di metterla all'ASTA e dal ricavato fare una BENEFICIENZA a qualche SERIA società che si ADOPERA VERAMENTE per il recupero dell'INFANZIA...Prima la REDAZIONE e poi il vostro SI di NESSUNO ESCLUSO darà il via alla ricerca dell'associazione...NATURALMENTE se siete d'ACCORDO...o altrimenti decidete cosa FARE della nostra "MASTER SCIARPA"

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 15:34:38 da Pino Sondelli
  • In risposta a: # 34104

    Pino, ho dimenticato di aggiungere "senza offesa per nessuno escluso".
    Lo sai, sulla tua riuscita mi gioco tutto.

  • Ragazzi ieri tutto lo stadio a cantare 'OJ VITA OJ VITA MIA musicata modernemente da Francesco Sondelli. E BRIVD NGUOLL.

  • ALLORA caro Ettore come INLER; spero di ripagare la vostra stima nei miei confronti...anche se con il tempo...ma MAI CON MAZZARRI!!!

  • MAGIKONE, bisogna affrontarle così le squadrae come il Livorno se no facciamo la fine del Sassuolo. Altro approccio altri 4 goal. Niente approccio solo un 1-1 col Sassuolo.

  • In risposta a: # 34100

    FELICE DI CONOSCERTI!

  • In risposta a: # 34098

    Vale la risposta 34099 anche per te.

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 15:20:35 da MagikOne
  • GIOVEDI' FABLAN sarà fotografato con le sciarpe...VENGO IO DA TE.

  • In risposta a: # 34093

    Pino, non c'è niente da scusare, ormai sappiamo tutti che per i tuoi innumerevoli impegni la tua resa è come quella di Inler sotto Mazzarri.
    Ma sei scusatissimo a priori.

  • In risposta a: # 34095

    Non ancora, ma non è un problema.
    Mi ero sentito con Pino Sondelli che avrà programmato di farmele avere prossimamente.
    Ripeto... HAKUNA MATATA!

  • Caro FABLAN, Approfitto di un'oretta di "ARIA"...e la dedico volentieri a leggervi e nel limite di tempo che mi consentite con la vostra velocità nel postare, mi inserisco per partecipare...con L'ODIO verso la JUVE...

  • buongiorno a tutti cosa fondamentale ieri essere riusciti a vincere senza alcuni "titolarissimi" ed evitato agli stessi le partite con le nazionali.anche in queste cose si vede la crescita di una società visto che è riuscita ad evitargli anche l'inutile viaggio per la consueta visita da parte del medico delle rispettive nazionali.non so di chi sia il merito ma bravi.ho finalmente finito di leggere tutti i commenti da ieri sera e di guardarmi la registrazione di marsiglia psg.i commenti di voi tutti sempre calzanti e che danno ritmo alla discussione io sono ancora sulla lunghezza di raf e di antonio.si può giocare bene in tanti modi e al momento il napoli di rafa tranne le partite con borussia e bologna in cui ha dimostrato di giocare bene con un modulo diverso dal passato molto più vicino alle idee di rafa ha sfruttato bene anche se con modulo diverso alcuni pregi del precedente napoli (milan genoa livorno ) e palesato alcuni difetti della precedente gestione (sassuolo arsenal e lo stesso milan ). per quel che riguarda il giochino di chi meglio ra roma e napoli credo che solo il tempo lo dirà .le 2 chiavi principali della roma sono le posizioni di derossi e florenzi.il primo tornato nel suo ruolo naturale ed in buona forma da quella protezione davanti alla difesa da cui nasce tanto del solo gol subito dalla squadra e dai pochi tiri in porta ricevuti il secondo con la sua corsa garantisce ripartenze e ribaltamenti di gioco ideali per totti con i suoi lanci no look ma anche equilibrio alla squadra per come fa la fase passiva fino all'altezza della linea dei terzini.se continua così prandelli (ne vogliamo parlare del codice etico e della convocazione di balotelli in 2 partite inutili con la squadra già qualificata?) in brasile lo deve portare assolutamente.

  • In risposta a: # 34088

    Fablan, ma non le hai ancora avute le sciarpe?

  • In risposta a: # 34092

    Nunzio, Claudio Baglioni non ha voce e ha disdetto i concerti.

  • Si letto Caro MAGIK-ONE...GRAZIE...sposto quella cosa per te a giovedì...scusami.
    Io letto anche altro, ho già telefonato al NOSTRO CARO AMICO LUCA...MA CHE DIAVOLO DI PERIODO!!!
    CIAO ETTORE.

  • Ti prego PINO non nominare la RUBE, non mi avvelenare la giornata. A proposito di concerto, le mie figlie stanno come pazze sembra sia saltato il concerto di baglioni sopo aver sudato per i biglietti. P.S. LUCA della Palestra rimuovi quella foto con CAVANI, questo appartiene al passato stu traditor. Non posso riferire le parolacce che gli fanno ogni giorno la sotto a stu nduost trombador.

  • In risposta a: # 34086

    Sondelli, ma che fai? Leggi mentre scriviamo?

  • Domani alle 14 ho programmato un articolo molto interessante. Si chiama NONSOLOCALCIO. Parleremo di altri sport e di un grande napoletano.

  • Pino, ti ho mandato una mail. Le tue sciarpe sono partite oggi e potrebbero arrivare anche domani.

  • Con i primi freddi sollecito molto timidamente l'invio delle 5 sciarpe D.A.
    (Se avete problemi logistici, posso venire a prenderle io). :)

  • "...ma soprattutto si è affrontato il Livorno che una delle più forti compagini italiane".

    NUNZIO, sei unico !!!

  • Ciao FABLAn, entro giovedì mi farò vivo per la consegna.
    La Juventus è particolarmente ODIATA dalle persone ONESTE...ma quello che mi mette in "confusione" e provoca anche un po di odio, è la "Quantità NAZIONALE" dei DISONESTI che è TIFOSA della JUVE.
    Un caro Saluto FABLAN

  • Saluti a tutti noi dalla Palestra del San Paolo, con TORE 'O LARDONE 180 KG in testa è pure tornato ENZO il forzuto che forzatamente è mancato da Luglio recatori in Germania per assistere il figlio caduto dalla Moto. Per fortuna tutto bene, anche lui ci saluta. Oggi mentre ero agli attrezzi, parlavano di questo Napoli che rispetto a quello con Cavani è tutta la squadra all'altezza non solo Cavani a dettare legge. MERTERS spettacolare ma soprattutto si è affrontato il Livorno che una delle più forti compagini italiane, dode evitare un'altro SASSUOLO. Altra considerazione ha fatto notare TORE 'O LARDONE ca è meglio sia giunta questa sosta per raffreddare gli animi arrapiamenti della Roma e noi a caricare le batterie recuperando gli acciaccati. Ieri con mezza squadra è bastato un PANDEV a mio avviso STREPITOSO non solo perchè ha segnato e un MERTENS mostruoso facendo cadere il SAN PAOLO quando è uscito tra gli applausi e gli osanna. FEDERICO FERNANDEZ che vi debbo dire sta diventando un mio pallino come MAREK. DA DECIBEL DANIELE BELLINI SPEAKERS UFFICIALE DEL CALCIO NAPOLI AL SAN PAOLO....." E' PER IL NAPOLIIIIIIIIIIIII SEGNA COL NUMERO 17 MAREEEEEEEEEEK HAMSIK MAREEEEEEEEK HAMSIIIIIIIIIIK MA RE K HA M SI KKKKK e dai!! Mi spiace solo una cosa e lo dico sinceramente che la SLOVACCIA DI HAMSIK non si sia qualificata ai mondiali lo meritava una intera nazione oltre ad HAMSIK!!! il suo migliore uomo di squadra.

  • In risposta a: # 34083

    Questo tuo pensiero accomuna tutti noi, Fab :D

  • In risposta a: # 34079

    Non discuto di questo, Nisida.
    Come scrivevo, mi preoccupa la Juve, non tanto la Roma (che è matura per la prima battuta d'arresto).
    Vorrei che almeno nello sport tornasse il concetto di meritocrazia.
    Pur essendo tifoso, dal campo accetto tutto, anche la sconfitta... purché sia meritata.
    Ecco perché odio la Juventus.

  • In risposta a: # 34068

    Nisida, avrei voluto parlarne a modo mio, di ELP, ma non ne ho avuto il tempo, sto facendo i salti mortali prima della partenza e sto riuscendo a mantenere sia gli impegni di DA che quelli di lavoro. Ho solo attinto alle schede che mi sono state inviate. Mi piace sempre parlare delle mie esperienze personali, dei concerti ai quali ho assistito, di quello che certi artisti mi hanno trasmesso, ma stavolta mi spiace ma non ce l'ho fatta come desideravo.

  • Pino, ma dunque hai chiamato la persona "sbagliata"? :)
    E' certamente il benvenuto anche Gianfranco, ma non ho capito chi sarà il prossimo iscritto :)

  • HAI RAGIONE NISIDA. BENE caro Francesco, vuol dire che al più presto chiamerò anche al fratello del regista/attore GIANFRANCO, MASSIMILIANO GALLO, anche lui un BRAVISSIMO attore.

  • Ciao Fablan, a me non sembra vero di ritrovare tutti o quasi i calciatori a disposizione del mister per questa partita così importante, e ancor più non mi sembra vero che Benitez abbia niente di meno che dieci giorni abbondanti per preparare questa sfida!
    Sono molto contento di affrontare i giallorossi nel loro momento migliore! Mettiamo subito le cose in chiaro!!!

  • Più del punteggio pieno della Roma mi turbano i successi della Juventus, comunque ottenuti, perché poco conta che abbia affrontato un Milan in casa privo della sua anima e del suo uomo migliore... conta invece che di riffa o di raffa o con arbitraggi compiacenti i bianconeri si ritrovino con i punti del Napoli, avendo già sfruttato due jolly che hanno trasformato due pareggi sacrosanti in vittorie (e i 15 punti sono diventati 19).
    Ecco perché non si trovano con il numero di scudetti vinti... loro considerano normale ricorrere a qualunque mezzo, pur di sopraffare l'avversario.
    E' indubbio che questo campionato, per la prima volta, mostra una netta demarcazione tra le prime squadre e tutte le altre. Per cui, mai come quest'anno, i confronti diretti saranno fondamentali. La gestione degli uomini di Benitez mi trova completamente favorevole. Spero che questa pausa consenta a Higuain e Albiol (che con Reina non hanno fatto la preparazione estiva col Napoli) di trovare smalto, efficienza e continuità necessari per affrontare al meglio le nostre antagoniste.

  • Pino anche Pedersoli è iscritto da tempo ma mai ha postato. Sarà talmente impegnato. Un minutino lo trova?

  • Pino, forse hai sbagliato persona! Si chiama Massimiliano!!!

  • OK!!! DETTO FATTO!!! Ho parlato con il BRAVISSIMO Gianfranco Gallo, mi ha promesso che entro stasera si iscriverà e si UNIRA' a NOI.
    Viva DIMENSIONE AZZURRO.

  • NISIDA le tue rassegne stampe sono state sublimi. Capitolo CANNAVARO, FUOC A INT E RECCHIE RE RUIE PAT E FIGLIO. Qua due sono le cose o MAZZARRI nu capisc nient o Benitez nu capisc nient. CANNAVARO con MAZZARRI giocava a dispetto dei santi un po come ULIVIERI con ALTOMARE na latr... ma jucav semp. Con BENITEZ CANNAVARO non gioca mai, bocciato. Allora le cose sono 2 o MAZZARRI nu capisc nu ca... facendo giocare CANNAVARO, o BENITEZ nu capisc nu ca.... non facendo scedere in campo CANNAVARO. Chi delle 2 scegliete, io ho gia scelto per me MAZZARRI NU CAPISC NU CA... E PALLON SI FA JUCAAA A CANNAVAR, perchè secondo me non riesce a valutare uno scarsone da veri masochisti. Cannavaro è meglio vada a gennaio e si faccia fare un nuovo contratto non a 100 anni come ha fatto MARINO a Napoli ma un congro triennale vista l'età; almeno così salva l'affronto di vedersi ridurre lo stipendio, un po come noi dipendenti dello Stato se ha una contestazione disciplinare con l'applicazione dell' Art. 80 riduzione e sospensione.

  • Parlerò con GIANFRANCO GALLO, conoscendolo da quando era piccolino, gli chiederò di iscriversi...visto che postiamo i suoi interventi....vi farò sapere

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 14:25:57 da Pino Sondelli
  • GRAZIE MAGIK-ONE
    BUON POMERIGGIO A TUTTI.
    Un periodo sempre di corsa!!!...Un periodo che tutti vogliono, vogliono, vogliono ma poi... quanto LAVORO con la speranza che non siano solo "parole, parole, parole".
    P.S. Chi vuole assistere al concerto... questo è il mio numero cell: 3386548773.
    Spero, tramite liberatoria, il giorno dopo di postare su DA qualche pezzo del concerto di PALMER della serata del 9 ottobre.
    Un affettuoso saluto a tutti, NESSUNO ESCLUSO e in qualsiasi parte del Mondo... anche a gli attuali presenti 199 lettori, anche loro, nostri amici 007.

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 14:26:42 da Pino Sondelli
  • Mi piacerebbe molto, se fosse possibile, conoscere di giornata in giornata le classifiche del biennio-triennio precedente.
    E' una fonte che su internet non riesco a trovare, e che ci consentirebbe di ampliare gli argomenti di cui "discettiamo" (chiedo scusa per il termine quasi pornografico... ma mi escono così...)
    Buon pomeriggio a tutti!

  • Qualcuno Può dirmi perché riesco a scrivere solo con l'Iphone? Con il pc fisso sia con browser chrome sia con Explorer quando inserisco le mie credenziali mi da questo tipo di messaggio: non sei autorizzato a visualizzare questa pagina

  • Non è il caso di cominciare citando Céline e la sua “la grande sconfitta è dimenticare”. In fondo stiamo parlando di pallone. Certo, un sorriso ci scappa nel leggere oggi che la gestione del turn over di Benitez è diventata illuminata (Corbo). Ma come, fino a una settimana fa non aveva capito il campionato italiano e ora improvvisamente si sono accese le luci? La verità è che c’è poco da fare i filosofi, se segni sei un re, se non segni sei un fallito. Ah, il potere taumaturgico di quattro gol.

    A volerla dire tutta, contro il Livorno il Napoli ha giocato un primo tempo piuttosto opaco. Ma le cose sono girate diversamente. Pandev ha segnato al terzo minuto e poco prima dell’intervallo una papera del portiere Bardi ci ha definitivamente rasserenati.

    Quel che però noi tifosi – e temo anche noi giornalisti – ci ostiniamo a non voler comprendere è che una stagione va preparata, studiata, gestita nei minimi particolari e con la consapevolezza di quanto sia lunga e di quanto possa essere accidentata e complessa. Tra Champions, Campionato e Coppa Italia, il Napoli giocherà almeno quarantacinque partite. Almeno. Quarantacinque che potrebbero diventare anche cinquantacinque, se non di più. Nessuno può pensare di giocarle tutte a tutta. Sarebbe come dire che un tennista giocasse tutte le partite dell’anno al cento per cento delle proprie possibilità; o che un ciclista andasse al massimo in ogni corsa in linea o in ogni tappa di un giro. Insomma, fantascienza. O ridicolaggine, fate voi. Poi se qualcuno desse un occhio al Real Madrid in questo periodo in campionato si acquieterebbe.

    Benitez ha cercato di illustrare il concetto sabato in conferenza stampa: «Non sono tutte finali. Le finali sono finali, le altre sono partite». Insomma, per la serie “diamo un nome alle cose”. È il messaggio che Rafa sta cercando di trasmettere all’ambiente. Sin prisa pero sin pausa non è solo uno slogan efficace: sottintende un modello di vita, di comportamento, di approccio alla fatica e alla complessità.

    Benitez guarda lontano. Come si deve fare negli sport (magari anche nella vita, eh). Lo sciatore la porta dello slalom la deve preparare prima, così vale per i colpi del tennista. E questi sono sport individuali. L’allenatore ha dato dimostrazione di curare ogni minimo dettaglio nella gestione degli infortunati. Stamattina è stato stabilito che Roma-Napoli si giocherà venerdì 18 ottobre alle 20.45. Rafa lo sapeva. E sapientemente non ha convocato Albiol, Higuain e Zuniga per il match col Livorno. Perché, così facendo, ha impedito loro di rispondere alle convocazioni delle Nazionali. E saranno riposati sia per la sfida dell’Olimpico sia per la trasferta di Marsiglia. Lo sguardo lungo. Ecco che cosa significa. A proposito, Hamsik ha chiesto di non essere convocato (tanto la sua Nazionale non può più qualificarsi) per rimanere a Castelvolturno.

    Il Napoli arriva al primo pit stop con un ruolino per cui tutti avremmo messo la firma a fine agosto. Nove partite ufficiali: sette vittorie, un pareggio e una sconfitta. In campionato siamo secondi con 19 punti, a due lunghezze dalla Roma che è a punteggio pieno con sette vittorie in sette partite. Abbiamo il secondo miglior attacco e la seconda miglior difesa. I primati sono tutti della Roma di Garcia. Abbiamo quattro calciatori con più di tre reti: Hamsik (5), Callejòn (4), Pandev e Higuain (3). Tutti senza rigori. E non stiamo qui a ricordare i dubbi estivi di alcuni calciatori portati a Napoli dal tecnico madrileno: su tutti, Callejòn. Il calendario fin qui è stato benevolo, certo. Ma le partite vanno sempre vinte. Basti pensare al pareggio col Sassuolo. Per chi ama i paragoni (e ce ne sono tanti, fidatevi), il confronto non va fatto col Napoli dello scorso anno (aveva gli stessi punti), ma con quello di due anni fa che giocava la Champions. Ecco, rispetto a due anni fa in campionato abbiamo otto punti in più.

    Tutto è migliorabile, per carità. A volte, però, sembriamo i destinatari di quel detto che tante ho volte ascoltato a Napoli: il pane a chi non ha i denti.
    Massimiliano Gallo

  • Magikone,
    complimenti per l'articolo. Certi artisti ENORMI non vanno dimenticati, anzi, va divulgata la loro musica!

  • 7 minuti dall'uscita di coverciano

  • In risposta a: # 34064

    un'infiammazione niente di chè!



  • Per chi non lo conoscesse...

  • Arriva da Coverciano una brutta notizia per i tifosi della Roma. Come riferisce Sky, Daniele De Rossi ha lasciato il ritiro della Nazionale per un infortunio. Lo staff medico di Prandelli ha parlato di tendinopatia all'inserzione dell'adduttore sinistro. Da capire quali saranno i tempi di recupero.

  • A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Dino Lamberti, procuratore di Gokhan Inler:
    “Proprio ieri, dopo la vittoria sul Livorno, ho parlato con Inler e ricordavamo come la scelta Napoli sia stata positiva. Gokhan è il giocatore giusto nella squadra giusta. Adesso c’è anche l’allenatore giusto. Detto questo, non voglio sminuire il valore di Mazzarri ma il modo di giocare di Benitez è più funzionale alle caratteristiche di Inler. Gokhan con Mazzarri non era libero di fare ciò che invece sa fare meglio. Così facendo, un giocatore viene limitato e visto che il mio assistito è diligente e fa quello che gli si chiede, non si è mai opposto. Prima era quasi costretto a giocare sulla corsia sinistra. Adesso c’è la Nazionale e se la Svizzera conquista un punto, si qualifica. Scudetto? Siamo ancora all’inizio e dico che oltre alla Juventus e alla Roma non dobbiamo dimenticare l’Inter e il Milan. Se il Napoli continuerà a giocare con quella fiducia vista anche ieri, sarà difficile per tutte le avversarie. Inler non parla del futuro ma guarda partita dopo partita. E’ chiaro che vuole vincere lo scudetto e ci crede, come l’anno scorso, ma non vuole illudersi. Rinnovo del contratto? Non ho parlato ancora con il Napoli. Se la società crede che Gokhan debba rinnovare, certamente mi chiamerà. Non vado a rompere le scatole a De Laurentiis per cui non ho chiesto nessun aumento per Inler o cose del genere”.

  • Carlo Alvino, collega di Sky, ha parlato della vittoria di ieri del Napoli ai microfoni di Radio Goal: "Era il segnale che ci aspettavamo ieri, gli azzurri hanno subito cancellato il k.o. di Londra. La rosa ha poi soddisfatto le aspettative, c'erano tante assenze e si è vinto lo stesso. Il Napoli è Benitez dipendente. La filosofia del tecnico spagnolo per l'attacco è completamente diversa da quella che abbiamo noi. Tutti pensano al finalizzatore, invece per lo spagnolo tutto il reparto avanzato deve andare in goal. Mertens? Ieri mi è piaciuto tantissimo, il migliore in campo insieme a Pandev. E' andato spesso nell'1 contro 1 proponendosi in avanti. Gli manca solo il goal per ora. Ieri ha dimostato di avere tanta personalità e qui a Napoli è fondamentale. Higuain? Qui c'è stata un grande furbata da parte del Napoli. Evitando la convocazione per il Livorno il calciatore non è nemmeno arruolabile per la nazionale. Quindi sarà carichissimo per il match con la Roma. Fernandez? Prestazione sufficiente, ma ho la sensazione che manchi di personalità".

  • L'esclusione di Paolo Cannavaro nella partita contro il Livorno ha tutto il sapore della bocciatura. L'utilizzo dell'argentino Fernandez come sostituto di Albiol mette un altro gradino dietro il capitano azzurro, che ormai ha chiaramente perso il posto in squadra. Del resto, lo stesso Benitez non ha certo accampato scuse:'Cannavaro fuori? Scelta tecnica, nessun problema di altra natura. La coppia Fernandez-Britos mi sembrava quella giusta, la migliore, e sono soddisfatto di quanto ho visto'. E a microfoni spenti l'allenatore del Napoli ha spiegato che voleva provare Fernandez a destra, dopo che nell'ultima da titolare non aveva fatto benissimo a sinistra.

    L'esclusione di Cannavaro, piaccia o no, apre un caso: semplicemente perché fino a tre mesi fa il difensore napoletano era un intoccabile, nonché capitano della squadra. Ma ora cambia tutto: inutile dire che l'esclusione dai titolari pesa parecchio, ma sullo sfondo c'è la clausola del contratto del giocatore, che prevede un dimezzamento dello stipendio se non dovesse essere toccato un numero fissato di presenze. Situazione ai limiti, quindi, che porterà Cannavaro a chiedere la cessione, a meno che la società non intervenga con un rinnovo che elimini questa clausola.

    Tuttavia dagli uffici di Castelvolturno nessuno si è fatto sentire, e la prospettiva di addio a gennaio sta diventando quella predominante. E non a caso, stando a quanto raccolto da Calciomercato.com, Cannavaro ha già ricevuto la chiamata da Mazzarri, che a gennaio lo vuole all'Inter. Ranocchia non convince del tutto e Rolando sembra essere il vice di Campagnaro. Visto che Samuel stenta a recuperare l'allenatore toscano ha individuato proprio in Cannavaro l'uomo di fiducia. Tra l'altro il difensore azzurro è già stato vicinissimo ai nerazzurri in estate, ma preferì rimandare l'addio. Ovviamente non va dimenticato che Cannavaro fu cercato anche dal Milan, e quindi a gennaio potrebbe riaprirsi anche questa pista. Non risultano, invece, offerte dall'estero. Di certo è che sembra difficile vedere un Cannavaro ai margini nel Napoli.

  • In risposta a: # 34058

    Contro bluff?;)

  • In risposta a: # 34057

    Meno male non e' venerdi' 17;)

  • De Rossi lascia il ritiro della Nazionale per infortunio. Mi sa tanto di bluff!!!

  • In risposta a: # 34053

    Magik ...e vabbuò non sono le prime scelte di Benitez...
    credo, invece che il venerdì 18/10/2013 alle ore 20,45 sia di buon auspicio tutti numeri positivi.

  • In risposta a: # 34054

    Raf ho notato la stessa cosa, sempre all'8ª con la prima in classifica, sempre in trasferta.
    Sono proprio curioso di vedere come andrà, possiamo dire che per il Napoli è il primo scontro di un certo livello, anche se non dimentico il Milan e il Borussia.

  • Big Match all'ottava come l'anno scorso e sempre fuori casa.
    Riusciremo questa volta con Rafe' a spuntarla?
    Ovvero i black bloc azzurri riusciranno a fermare il trend?

  • Frank, ARMERO E FERNANDEZ ad esempio.

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 12:21:52 da MagikOne
  • Sono dieci gli azzurri convocati, ma nessuno di quelli che dovrebbe scendere in campo all'Olimpico avrà viaggi transoceanici. Lorenzo Insigne è stato insierito nella lista del Ct Prandelli per due gare dell'Italia con Danimarca e Armenia, in programma rispettivamente l’11 ottobre a Copenaghen e il 15 ottobre a Napoli. Fernandez giocherà Argentina-Perù (11 ottobre a Buenos Aires) e Uruguay-Argentina (15 ottobre a Montevideo). Behrami, Dzemaili e Inler saranno impegnati in Albania-Svizzera (11 otttobre a Tirana) e Svizzera-Slovania (15 ottobre a Berna). Goran Pandev giocherà in Galles-Macedonia (11 ottobre a Cardiff) e Serbia-Macedonia (15 ottobre a Jagodina). Reina è nella lista di Del Bosque per Spagna-Bielorussia (11 ottobre a Palma de Maiorca) e Spagna-Georgia (15 ottobre ad Albacete). Dries Mertens sarà impegnato in Croazia-Belgio (11 ottobre a Zagabria) e Belgio-Galles (15 ottobre a Bruxelles). Armero sarà di scena in Colombia-Cile (11 ottobre a Barranquilla) e Paraguay-Colombia (15 ottobre ad Asuncion). Josep Radosevic è stato inserito nella lista dell'Under 21 croata per il doppio match: Croazia-Liechtnstein (10 ottobre a Zagabria) e Svizzera-Croazia (14 ottobre a Lugano)

Visitatori

Prossima partita

Entra

Benvenuto!
Puoi accedere qui sotto se già hai un account oppure cliccare su Registrati.

La “bolletta” di Dimensione Azzurro
 

Ultimi commenti

Ago, non temo il quotidiano anzi ora è anche più bello.....
sul termine papi facevo riferimento...
Vai DUVAN facci esultare così!

Mauri le responsabilità fanno maturare.
Mia figlia (4) ogni giorno mi insegna qualcosa, affront...
Mi sembra doveroso per la giornata. Non di solo calcio vive l'uomo (anche di musica)

Chi è online

Abbiamo 45 visitatori e 9 utenti online

Napoli - Panoramica del Golfo più bello del mondo.