Segui Dimensione Azzurro su InstagramSegui Dimensione Azzurro su YouTubeSegui Dimensione Azzurro su TwitterSegui Dimensione Azzurro su Facebook

Smart education & Technology days

Smart  TechnologyDa mercoledì 9 a venerdì 11 ottobre si terrà, negli spazi di Città della Scienza, Smart Education & Technology Days - 3 Giorni per la Scuola la convention nazionale dedicata al mondo della scuola Promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dalla Fondazione Idis-Città della Scienza.
Forte del ruolo catalizzatore di Città della Scienza verso il mondo della scuola, la manifestazione è diventata un appuntamento annuale dedicato ai docenti e dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado, agli studenti, educatori e formatori che hanno l'opportunità di confrontarsi con istituzioni, realtà associative e professionali, aziende produttrici di beni e servizi per il mondo della scuola, della didattica e della formazione.
Un evento unico, che ad ogni edizione propone un dialogo aggiornato e partecipato che mette al centro le esigenze e gli obiettivi dei giovani studenti e le possibilità formative più in linea con l'evoluzione tecnologica, le richieste, le tendenze per la Scuola del Futuro.
Una mostra-convegno, che affianca a una vasta area espositiva delle offerte didattiche, un articolato programma di seminari, conferenze, incontri, workshop e laboratori multidisciplinari di innovazione didattica su temi di grande attualità e interesse scientifico
E poi: il salone delle tecnologie didattiche, una vasta esposizione delle innovazioni tecnologiche a sostegno e supporto della didattica; i laboratori di innovazione per la scuola del terzo millennio a cura del PON SCUOLA; la parola alle scuole, una rassegna dedicata alla valorizzazione delle esperienze sviluppate dalle scuole di tutt'Italia nell'ambito di progetti educativi e di ricerca, cui parteciperanno 200 scuole di ogni ordine e grado provenienti da tutt'Italia.
In fine Associascuola: un'area dedicata alla presenza delle associazioni di docenti e di dirigenti della scuola.
La manifestazione sarà inaugurata mercoledì 9 ottobre con la conferenza di Francesco Sabatini, Presidente onorario dell'Accademia della crusca, "La lingua, la mente e una grammatica più scientifica".

Per ogni informazione e per consultare il programma in continuo aggiornamento, il sito della manifestazione è: Città della Scienza

Ufficio Stampa
Immagine e Comunicazione
Fondazione Idis-Città della Scienza
via Coroglio, 104
80124 Napoli
tel: 39 + 081.7352.420 - fax: 39 + 081.7352.567
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cittadellascienza.it
Per favore loggati per commentare
  • Mi era parso di vedere un NUOVO POST.

  • WONDER e son 2 sanzioni. Alla terza 0-3 a tovolino.

  • Prego WONDER, dovere.

  • Grazie Nunzio: ben fatto allora!

  • Si cori territoriali verso altra società. Verso altra non dice Rube, allora è Napoli.

  • Il Milan è rimasto senza clienti....Ha ha ha ha ha TERRONI DEL NORD. A proposito lo conoscono il Bidet, quello che definiscono uno strano oggetto a forma di chitarra. facitev 'o Bidet se no pigliat e chiattill.

  • Visto che ieri sera non ho seguito Juve-Milan, an information, please: ma San Siro è stato squalificato per i cori verso noi napoletani?

  • In risposta a: # 34156

    è vero!
    ...in effetti il folosofo è un uomo libero.

  • DonMimì come dice il viadante all'acquafrescaio? "ACQUAIOOOOO L'ACQUA E' FRESC??......

  • ANGUS medicina invece di macelleria. Ha ha ha ha ha ha

  • In risposta a: # 34150

    Frank a Napoli facciamo filosofia ogni giorno, un salumiere del centro storico, un acqua frescaio, un edicolante che passa il tempo dando le spalle al giornale sono più filosofi di quelli che si concentravano attorno al Partenone....Napoli è un Agora il problema che la paidea, la cultura per i greci, è riservata al sopravvivere e non al vivere....

  • salve a tutti
    Donmimi` tu lo sai quanto adoro i tuoi scritti.....
    ma stavolta sei uscito "for o semmenat"......
    ho provato a capirci qualcosa.....NIX ...
    tu non hai fatto il classico...io sono arrivato alla quinta Alimentare,,,,,,,comunque si semp ruoss ma serio

  • L'asino e il lupo
    Un asino stava pascolando in un prato, quando scorse un lupo che si dirigeva verso di lui, e fece finta di zoppicare. Il lupo gli si avvicinò e gli chiese perché zoppicava; quello rispose che, nello scavalcare una siepe, aveva messo il piede sopra una spina, e lo consigliò di estrargliela, per poterlo poi divorare senza correre il rischio di bucarsi la bocca masticando. Il lupo, persuaso, sollevò il piede dell’asino. Ma mentre concentrava tutta la sua attenzione sullo zoccolo, l’asino, con un calcio sulla bocca, gli fece saltare tutti i denti. "E mi sta bene!", dichiarò il lupo malconcio. "Perché ho voluto impicciarmi di medicina, quando mio padre m’aveva insegnato il mestiere di macellaio?". Così, anche tra gli uomini, chi si mette in un’impresa non adatta a lui, finisce naturalmente in mezzo ai guai.
    Esopo, CCLXXXI.
    https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSkHmfkvyTcNM1oM1nmdKL8NoMguRA_N_GDoyMBsqXjaYEn1ETa5Q

  • DonMimì si conosce, anche perchè c'èra un energumeno che voleva farsi passare per Socrate.

  • DonMimì, chapeau!
    http://www.news.sitoper.it/foto/medie/clap-1.gif

  • mimì sei troppo avanti per i miei studi me la faccio spiegare domani da mia figlia che fa il classico

  • In risposta a: # 34148

    però i miti di Platone li conosci ... la Caverna, la Linea ...

  • Uaa REDI doppia jurnat con notturno annesso.

  • In risposta a: # 34147

    Frank ti ringrazio per l'apprezzamento ma io non ho fatto il classico...ad esempio;)

  • In risposta a: # 34142

    Donmimì bello esercizio filosofico ma necessita che abbiamo studiato al Classico, cmq bello.

  • In risposta a: # 34142

    Bella DonMimì.
    Figurati mò ca legge o' zie e Malibù.;)
    PS
    Di prima "lanza", invece di Platone Reina avevo letto Palatone Reina. ;)

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 17:33:05 da Raffaele59
  • Gustavo Mascardi, agente del fantastista del Verona Juan Manuel Iturbe, come Iturbe sarebbe potuto arrivare in Italia già nell'estate del 2011 come già anticipato in esclusiva da CalcioNapoli24.it lo scorso 2 settembre (clicca qui per leggere): "Due anni fa era praticamente fatta con il Napoli, avevamo raggiunto l'accordo con il presidente De Laurentiis. Poi non se ne fece nulla per la questione dei posti riservati agli extracomunitari. Successivamente si interessò il Genoa, ma anche in quel caso non chiudemmo l'affare così si trasferì al Porto. Il resto è storia recente", ha concluso Mascardi a Calciomercato.it.

    regalo dfi mazzoni con chavez?
    a domani mi aspetta una lunga notte di piantone caserma dalle 20 alle 8 di domani .buona serata a tutti

  • Sono curioso di verificare come Benitez imposterà la fase difensiva venerdì contro la Roma, visto che i giallorossi giocano praticamente senza punte.
    Il 4-2-3-1 verrà modificato o saremo fedeli al credo tattico fin qui adottato?
    Perchè prevedo una partita tosta,con superiorità massiccia a centrocampo della Roma,con Totti, Florenzi e Gervinho che si abbassano a dare man forte a De Rossi, Strootman e Pjanic.
    Non vorrei essere nei panni di Beherami e Inler.

  • Da Radio Marte, cori zazzisti il Milan è recidivo è alla seconda sanzione alla terza partita persa a tavolino 0-3.

  • Il Pepe della Filosofia: Platone Reina

    Per chi intraprende cose belle, è bello soffrire, qualsiasi cosa gli tocchi. Cosi’ sentenziò Platone Reina a Benitezz Socrate nel suo viaggio da Liverpool verso Napoli

    L'insegnamento di Socrate Benitezz costituisce il suo punto costante di riferimento e la condanna “a morte” del maestro avvenuta alla Pinetina il momento decisivo di svolta della sua vita di filosofo portiere. Una rappresentazione della condizione calcistica dei portieri e dei compiti del filosofo di porta è offerta dalla allegoria della caverna, che descrive l'ascesa dal mondo del calcio dell'apparenza al mondo dell'essere come possibile esperienza di liberazione dall’acchiappa farfalle De Santis mediante la filosofia della guardiola di campo. Platone Reina nega che la conoscenza e la sapienza tra i pali abbia il suo fondamento nella sensazione, se deve avere i caratteri di immutabilità e oggettività ci vuole O’ Pepe… a carne rinte e sasiccie e per l’appunto: Reina. Ritiene, inoltre, necessario andare oltre la stessa ricerca socratica benitezziana del conosci te stesso, oltre la sua dimensione confutatoria e critica. Occorre ancorare la condotta sportiva (e la stessa vita della polis calcistica di cui Napoli ne è capitale come Atene lo fu per i greci) a valori oggettivi, ad un ordine da dare alla linea difensiva super-individuale e super-umano specie quando quella, la linea, è composta da Britos e Cannavaro doveroso passaggio, non di Britos, dal sovraumano al superumano Pepe. Il processo conoscitivo viene descritto attraverso la teoria della linea di porta, nella quale i grandi della conoscenza (come la linea che delimita l’area di rigore) sono quattro: l'immagine (eikasìa) fissata nella mente come nel caso del rigore parato a Balotelli; la credenza (pìstis) cià pozze fa ora questo il rigore gli parò cosi termina di fare il bullo bresciano; la ragione discorsiva (diànoia): ho parato il rigore perché ho compreso le intenzioni prima e l'intellezione (nòesis) che è la visione delle Idee: scelgo un lato perché non sono democristiano. A scienze (ragione discorsiva) parte da ipotesi, da premesse indimostrabili ma da cui è possibile dedurre una catena di dimostrazioni, fino a giungere a conclusioni certe. Al livello più alto, quello della filosofia, ci affidiamo alle Idee di Platone Reina, cioè al suo mondo costruito sulla linea di porta fatto di e da essenze, che costituiscono la realtà autentica e fanno capo a un principio unico, non ipotetico (il Bene per noi che governa la difesa) che dà ragione della loro realtà. La nòesis reinana coglie l'unità del tutto e a partire da quella spiega le articolazioni del mondo delle Idee: sono questi i due compiti della dialettica sportiva. L'Idea, quella ad esempio di far giocare Cannavaro è una realtà che esiste al di fuori della mente, ed è avvertibile dalla sola ragione e non dalla sensibilità: quindi è una realtà intelligibile, che trascende l'orizzonte vario e mutevole dell'esperienza e garantisce ai nostri discorsi razionali un significato oggettivo. L'orizzonte delle Idee è quello della trascendenza dalla realtà sensibile. Platone Reina interpreta il rapporto del mondo dell'esperienza avuta con club di valore con quello delle Idee benitezziane sia come partecipazione (metessi) che come imitazione: la empatia che si è fatta ibrida con il popolo napoletana (mimesi). La contemplazione delle nuove idee benitezziane partenopee è il compito più alto dell'anima, il suo scopo ultimo anche perché il portiere, essendo primo degli undici rappresenta lo stadio, non inteso come contenitore emotivo, finale. In essa vi è un patrimonio sepolto di verità, segno dimenticato ma non cancellato di un mondo “altro” che possiamo recuperare e rivivere: fosse a maronna io berrei sempre falerno del massico in quella che fu la Campania Felix… È il tema di uno dei miti più famosi, quello della trasmigrazione delle anime, a cui si lega la teoria della reminiscenza (anamnesi), cioè il principio che conoscere, cosi’ come noi abbiamo fatto a San Siro è ricordare: ricordare il mondo delle Idee reinane, in precedenza apprese e poi dimenticare all'atto di una nuova nascita. Diverse sono le argomentazioni di Platone Reina a sostegno dell'immortalità dell'anima tra i pali: l'argomento dei contrari; l'argomento della reminiscenza; l'argomento del composto e del semplice; l'argomento della partecipazione e quella, per chi vive in questa Dimensione, non manca mai.

  • In risposta a: # 34139

    Nunzio per tutto il resto hai ragione ma sul pugno di mexes l'arbitro non l'ha ammonito perchè non l'ha visto, lo ammonisce per la seconda volta per un altro motivo e quindi c'è la prova TV.

  • In risposta a: # 34134

    Perfetto Alfio..
    Leggo il tuo commento e vedo la Roma disposta sul campo.

  • Frank leggi bene a Napolimagazine, l'Arbitro ha espulso Mexes per doppia ammonizione, la sanzione aggravante l'ha trovata Zozel con la prova TV e la stessa prova TV con Bonucci no? allora è 'o ver ca chist ZOZEL deve andare a lanciare mollichine di pane ai colombi in Villa comunale??? così fece con Zalayeta poi smentito dalle TV. Così fece col treno fantasma di Roma ppi sconfessato dal Magistrato napoletano...

  • sposo in pieno l'articolo di mastice (la prima volta che lo sento ) postato da raf.ripeto fiducia si immunità no.secondo me e ripeto il concetto di ieri troppi trionfalismi dopo il 4 a 0 di ieri.andiamoci piano calma e gesso

  • VICTOR, la Roma è la preda preferita di HAMSIK. Quel goal mancato a NAPOLI TIRATO SULLA TRAVERSA A PORTIERE BATTUTO A NO PIù DI 2 METRI, GRIDA ANCORA VENDETTA. Li a Roma ci fu l'ultimo goal di Cavani. Su Higuain facimmel ascis a scumma pe bocca!!!

  • Ciao Rafè, sabato scorso ho letto l'articolo di Mastice sul Napolista: ottimo!

  • In risposta a: # 34133

    Nunzio,
    purtroppo, l'arbitro in campo ha visto e ha ammonito bonucci, quindi niente prova TV.

  • Buonasera a tutti.
    Che la partita si anticipi di un giorno mi va bene, l'importante è stato non invertire i campi, visto che attualmente gente come Florenzi e Gervinho negli spazi larghi fa paura!
    La Roma è relativamente una sorpresa, rispetto all'anno scorso ha solo 3 interpreti nuovi nell'11 base, ossia Benatia, Strootman e Gervinho, diciamo che ha finalmente un allenatore!
    Uno che usa gli schemi in funzione degli uomini a disposizione e non viceversa, una squadra con un centrocampo stellare, che adotta un 4-3-3, il quale in fase di ripiegamento diviene un 4-5-1 con Gervinho e Florenzi( bravissimo) abili e generosi nel dare una mano.
    De Rossi è bravissimo a "schermare" i 2 centrali di difesa, coadiuvato da Strootman (che rimpianto...) e dal talentuoso Pjanic. Punti deboli? Tutti ne hanno, la Roma non fa eccezione, per me vanno attaccati sulle due fasce, in primis attraverso le sovrapposizioni dei 2 laterali, a tal uopo io opterei per Mertens!
    Comunque, avremo modo di discuterne approfonditamente nei prossimi 10 giorni!

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 17:05:13 da WonderAlfio
  • ANGUS infatti ZOZEL Mexes 4 giornate, 50.000 Euro di multa e partita a porte chiuse per i suoi razzisti tifosi. BONUCCI? nemmeno l'ombra della capata a Robinho a terra intontito e fermato il gioco. Vediamo se il Milan non prende di petto questo che delibera adottando 2 pesi e 2 misure. Juve? niente nemmeno quando rilanciava Abbiati con il solito loro "MERDA"!!!!!!!!!!

  • "Il Giudice Sportivo ha stabilito che l'AC Milan dovrà disputare la prossima gara casalinga a porte chiuse. Il provvedimento, che è privo di giustificazione, sarà oggetto di ricorso". Questo il breve comunicato diramato dal sito ufficiale del Milan.

  • Buonasera a tutti. Già stiamo in clima pre-partita, quando mancano oltre una decina di giorni dal match con la Roma. Anche a tema di essere smentito dagli eventi, credo che dovrebbe essere la Roma a preoccuparsi del Napoli. Il gioco dei capitolini è basato sulla spina dorsale De Rossi-Strootmann, Totti playmaker, Gervinho e Florenzi cursori. Chi può - oggi - ragionevolmente pensare che Benitez vada a all'Olimpico per consentire le ripartenze che, sabato sera, hanno mortificato le aspettative di Mazzarri? E' proprio la partita ideale di Zuniga, Callejon ed Higuain, specie se Hamsik esce dal suo temporaneo letargo. E' vero che c'è un Totti immarcabile (la sua classe gli permette di pensare dove smistare la palla prima che gli arrivi) ma è anche vero che un Giorginho è facilmente bloccabile se non servito sulla velocità, e Benitez non sarà così ingenuo da lasciare campo nella propria trequarti.

  • In risposta a: # 34129

    non è detto, se la squadra gioca compatta come ieri le tre linee dei reparti corte accorciando gli spazi e facendo girare la palla il Napoli può fare male alla roma, il fatto è che pure la roma vuole giocare sulla ripartenza, quindi? la parola a Benitez che dovrà trovare la chiave per perforare la roma e non essere perforato.

  • posso dire una sciocchezza io che di tattica non ne capisco nulla?
    io la dico poi voi correggetemi
    contro questa roma, a roma sarebbe stato meglio il napoli di lavezzi e cavani (di ripartenze) piuttosto che il napoli attuale di higuain e callejon (possesso palla)

  • ANGUS l'ho scritto ieriseradurante RUBE-MILAN che chiamavo ZOZEL alla prova TV per la capata di BUNUCCI lo scarsone nazionale. ZOZEL si guarda la pagnotta, AGELLINO gli potrebbe togliere la poltrona e di conseguenza il lauto stipendio. Ora sta al MILAN farsi rispettare dignitosamente.

  • PAR CONDICIO
    Overossia non cantano solo i........ GALLO
    ;)

    Si può essere rafaelita senza sfociare nel fondamentalismo?

    Il Gallo ha cantato e lo ha sostenuto senza mezzi termini: con Astori e Matri a Londra sarebbe stata la stessa storia. E che non è il momento, nonchè il caso, di sparare a zero sul DeLa, sulla campagna acquisti e sui 124 milioncini promessi e troppo presto evaporati. Lo dico subito: concordo con la tesi. Tenuta però chiaramente in piedi dai nomi: stiamo parlando di un difensore che in carriera non ha nemmeno disputato una gara di Europa League e di un attaccante più adatto a fare da modello per la presentazione delle nuove maglie piuttosto che a spedire la palla in porta.
    Perchè, ma lo stesso Max di certo ne è consapevole, se con la differenza di quei 124 si fosse andati a bussare alla porta di Mascherano o di quel Jackson Martinez ammirato anche in Champions, forse a Londra non sarebbe andata nello stesso modo.
    Aprire il portafogli non garantisce le vittorie, ma chiuderlo sul più bello non è manco cosi conveniente. Il risparmio non è mai guadagno, diceva qualcuno.
    E nemmeno mi convince il fondamentalismo che aleggia intorno alle scelte tattiche di Benitez: nessun dubbio sul cambiamento di mentalità che in questo primo mese di calcio vero abbiamo potuto constatare, ma a nessun tecnico si può concedere il dogma della verità assoluta. A bocce ferme è facile parlare e Napoli se ne cade di soloni da salotto, ma il calcio vive di opinioni e sostenere che se, per dirne una, Rafa avesse rinunciato al 4-2-3-1, alla lentezza di un Pandev intrappolato nella difesa inglese ed avesse aumentato la densità a centrocampo con un mediano in più – Dzemaili o lo stesso Albiol, affiancando Cannavaro a Britos e difendendo praticamente a cinque – forse gli azzurri avrebbero visto qualche pallone in più. Magari sarebbe andata diversamente, magari no. Ma nessuno può affermarlo né tantomeno negarlo. Anzi, possono farlo tutti. Con la medesima forza.

    Passare dalla sistematica critica degli atteggiamenti tattici e del vittimismo di Mazzarri alla fiducia incondizionata nei confronti di Benitez è esattamente paragonabile ai voltafaccia dei direttori che perdono le esclusive.
    Aderisco quindi al manifesto Napolista, voglio essere rafaelita, voglio contribuire al cambiamento culturale, sociale e sportivo che il nostro allenatore ha iniziato. Ma andiamoci piano.
    Marcello Mastice

    Il Gallo canta,ma il Mastice ci azzecca?
    ;););)

    Ultima modifica commento su 2013-10-07 16:23:28 da Raffaele59
  • buongiorno
    quanti di voi condannano Mexes per
    http://www.milanlive.it/wp-content/uploads/2013/10/1-mex-chiel-420x224.jpg
    io no di certo
    ma mi chiedo, perchè si parla solo del pugno di mexes a chiellini e non anche della testata di bonucci a robino?
    http://www.tuttosport.com/images/69/C_3_Media_1798869_immagine_ts673_400.jpg

  • Oggi a lavoro parlavamo un po del Napoli all'ora di pausa, 30 minuti e Graziano un saggio collega tifoso di Fuorigrotta Viale Augusto questo diceva. Cannavaro a quello del Sassuolo; si riferiva a Zaza lo doveva spalla a spalla stringerlo sul fondo rendendolo innocuo anche a costo di fare rigore. Così facendo ha spiazzato pure PEPE REINA che non si aspettava la sua entrata al solito culone. Ho aggiunto io Graziaa ma chill è Cannavr nu scarson è gia nu miracul ca joc int 'o Napul, davanti a 80.000 spettatori perchè la sua mezza girata a culone di pandoro ci è costato il record di vittorie ed ora a Roma andavamo a pari punti 21 a 21 anche se si perdeva erano soli 3 punti una partita e no se si perde ora che sarebbero 5 punti grazia a quella scio...... di Cannavaro che i bidoni giornalisti forse a mo di ruffianeria senza infierire loi volevano in nazionale, che competenti andate azappare cagnat mestier. Mo che dite ca Benitez è scarz o Cannavar è scarz ca nu joc giornalistiiiiiiii!!!!!!!!

  • REDI, si vede ca so senton pigliat ncul e roman.

  • de rossi che lascia il ritiro è la risposta della roma alle mancate convocazioni di higuain albiol zuniga e hamsik

  • VENTOS e cafun so tuost, Che "orgoglio".

  • Ragazzi esco fuori tema, ma avete letto della situazione di Evacuo al Benevento? Praticamente lui, ex Nocerina ed ora Capitano e uomo di maggiore spicco del Benevento, ieri al termine del match tra le due compagini, è andato a salutare non solo i suoi attuali tifosi ma anche quelli della Nocerina...nessun gesto clamoroso, nessun "segno di nostalgia", niente di niente...solo un saluto di gratitudine per una tifoseria che lo aveva accolto da re dopo che allo Spezia era finito fuori rosa...ora viene tacciato di infedeltà, i tifosi del Benevento vogliono la rescissione entro stasera e pretendono che venga tenuto lontano dal campo di allenamento...forse lo strano sono io, ma mi sembra esagerato arrivare ad una rescissione per cose come questa!

Visitatori

8 - 5 - 2014

Dimensione Azzurro 8 Maggio 2014

Prossima partita

Entra

Benvenuto!
Puoi accedere qui sotto se già hai un account oppure cliccare su Registrati.

Ultimi commenti

Caro Donmimi, quando scrivi dei tuoi rapimenti mistici con un gol nel Napoli negli occhi e l'impossi...
Buonasera a TUTTI solo ora posso collegarmi SONO GIA' PRENOTATO PER DUE...
SARA' UN ONORE E UN P...
.... notte Dimensione Azzurro
a domani...
Ago
in un mio precedente commento segnalavo questo link + pagine successive
clicca qui
...

Chi è online

Abbiamo 16 visitatori e un utente online

Napoli - Panoramica del Golfo più bello del mondo.